Cerimonia

Ristoranti per Matrimoni a Roma: 5 errori da evitare

May 07, 2016 SposarsiaRoma

Ed ecco che ci siamo. Tutto è sistemato. Hai pensato proprio a tutto, ti sei organizzata in tempo e l’unica cosa che ti manca è scegliere fra i ristoranti per Matrimoni a Roma quello più adatto a te. Molto spesso si tende a pensare che questo sia l’ultimo passo da prendere in considerazione, perché basta scegliere il menù e lasciare fare ai professionisti.

Mi dispiace rovinare le tue aspettative, ma stai commettendo un grave errore. Sei sicura che sia tutto qui? Che ci voglia così poco per un ricevimento da sogno? Scegliere le portate, le pause tra una e l’altra, pianificare i dettagli, discutere della torta nuziale, della disposizione dei tavoli, sono tutti particolari che richiedono uno studio accurato e molto impegno. Hai preso in considerazione tutto questo o stai cadendo dalle nuvole? Non preoccuparti, a meno che il tuo Matrimonio non si celebri tra una settimana, hai ancora tempo per evitare di incorrere in queste terribili situazioni.

Non è necessario andare in panico, sono qui apposta per aiutarti! Come? Ti indico quali sono i 5 errori da evitare nella prenotazione dei ristoranti per Matrimoni a Roma. Scopriamoli insieme!

Il primo errore di valutazione in cui incorriamo quasi tutti è quella di scegliere una location ristorativa in un luogo difficile da raggiungere. Lo capisco molto bene, Roma è una splendida e meravigliosa città, è difficile rinunciare alla vista mozzafiato di un territorio così magico e suggestivo, ma vale davvero la pena impiegare un’ora per arrivare a destinazione? Se non vuoi rinunciare al panorama, potresti decidere di modificare il luogo della cerimonia e sposarti a pochi km da dove ti piacerebbe fare il ricevimento. Questo perché non tutti gli ospiti provengono dalla Capitale e potrebbero perdersi perché non conoscono la strada, chi non ha uno zio che abita in Argentina, per esempio? La scelta ideale è quella dove vi siano appena una decina di minuti di distanza tra il luogo della cerimonia e quello della festa.

Ma avete prenotato il servizio ristorativo? Come no? Non basta avere un accordo orale con il proprietario del ristorante? No! Certo che no! Anche loro devono pensare agli affari, molti locali vanno avanti solo ospitando eventi di una grande portata e non possono permettersi di restare nel dubbio. Ed ecco che potreste ritrovarvi con un buco nell’acqua, perché un’altra coppia si è fatta avanti e ha fornito loro non solo una firma su un contratto, ma ha anche offerto una cifra maggiore. Non ridurti all’ultimo momento! Valuta ogni servizio, ma decidi!

Il tasto dolente. Il contratto. Questo foglio di carta ti mostrerà ogni singolo dettaglio di come avverrà il servizio al tuo Matrimonio. Qui sono inclusi tutti i beni che hai richiesto e gli accordi presi. E se prima ti ho detto di non arrivare a pochi giorni dalle nozze senza aver effettuato la prenotazione, ora ti suggerisco di verificare bene ciò che ti viene posto davanti. No, non è una contraddizione; aspetta e vedrai. Prima di mettere la tua firma sul contratto e dargli il via libera per cominciare a dedicarsi al tuo evento nuziale, controlla personalmente il loro modo di lavorare. Chiedi di entrare in cucina per vedere se lo spazio è ordinato e pulito e, in particolar modo, se il gruppo di lavoro è affiatato e vi è un’atmosfera serena e non intrisa di tensione. Se qualcosa non ti ispira, cerca altrove; se, invece, ti piace tutto, non esitare a prenotare!

Un altro errore che si fa spesso è quello di vedere un solo ristorante. Certo, potrebbe essere la scelta giusta, ma altri potrebbero fornirvi maggiori servizi inclusi nel prezzo. Perché limitarvi? Valuta almeno tre location che ti ispirano, scrivi su un foglio tutto ciò che desideri e quello che ti offre ogni struttura. Specifica sempre quante persone saranno presenti al ricevimento, che tipo di menù vorresti e se gli addobbi sono inclusi nel costo dell’affitto. Tutto l’arredamento dei tavoli, a partire dal centrotavola ai segnaposti, fino alle posate dovrebbe essere messo in conto all’interno del prezzo. Infine, prima di prendere la decisione finale, chiedi informazioni a chi già ha avuto esperienze in quel determinato locale e considerale con attenzione.

L’errore più comune lo si fa, per concludere, proprio nel menù. Quando si parla di Matrimonio si tende sempre all’esagerazione con porzioni di pietanze che sembrano non avere mai fine, con la conseguenza di ritrovarsi dopo ore e ore ancora seduti a tavola a cercare di terminare il primo piatto. Gli ospiti non gradiranno, preferiscono divertirsi. Il pranzo deve essere un contorno, è la festa che vogliono e anche tu, dico bene? Punta tutto sulla qualità, assaggia tutte le portate prima di preparare il menù ed evita grandi quantità di cibo. In questo modo, avrai più tempo per goderti i momenti di svago.

E tu sei mai incappata in questi errori? Come hai risolto? Come hai scelto i tuoi ristoranti per Matrimoni a Roma? Facci sapere le tue esperienze!